"Mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile"

Uomo illustrato

12° Edizione 2022 - Serate in Presenza
28 Aprile - 5 Maggio
12 Maggio  - 17 Maggio


ore 20.15 ingresso in sala
ore 20.45 inizio serata


AUDITORIUM CAPRETTI
Istituto Artigianelli
Via B. Avogadro, Brescia

 

Iscrizione Obbligatoria

Sold Out!!!

Il programma

thumbnail_edited.jpg

Silvia Guidi

28 Aprile - David Foster Wallace

Silvia Guidi è giornalista, redattore della sezione cultura per "L'Osservatore Romano". È direttrice responsabile della rivista letteraria, poetica e civile fiorentina "Il Fuoco". Collabora con Radio Vaticana, il Centro Culturale di Roma e la compagnia teatrale Sycamore T. Tra i monologhi teatrali ricordiamo “Rosalina. Come la polvere e il fuoco”. Appassionata di letteratura latina medievale, che definisce il suo primo amore, e di autori contemporanei quali Flannery O'Connor, David Foster Wallace. Con un gruppo di colleghi-amici si sta dedicando alla riscoperta dell'opera della scrittrice Elena Bono

Dal 2019 è stata docente presso la Scuola di Lettura e Scrittura Pierluigi Cappello promossa dall'Associazione Mese Letterario

capasa_edited_edited.jpg

Valerio Capasa

5 Maggio - Pier Paolo Pasolini

Valerio Capasa insegna materie letterarie nei licei e collabora con il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bari. Si occupa di letteratura, cultura e scuola sul quotidiano online ilsussidiario.net 

e cura la pagina Facebook “Omero vede benissimo”

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo "Letture di classe", "Omero" (in cui racconta insieme ai suoi alunni la lettura integrale dell'Odissea svolta in classe durante il lockdown), il saggio "A distanza da cosa?" (nel volume Corpi dello schermo: Esplorazioni sulla Dad") e le opere di critica letteraria “Un’esigenza permanente. Un’idea di Cesare Pavese”, "Lo scopritore di una terra incognita. Cesare Pavese poeta", "Lo sguardo che incontra le cose. Mondi letterari del Novecento", "Dante Petrarca Giotto Simone. Il cammino obliquo: la svolta del moderno".

È convinto che per fare letteratura servano due cose: le parole dell’autore anziché le parole sull’autore, e parlare con un autore anziché di un autore.​​

Marco-Archetti6_edited.jpg

Marco Archetti

12 Maggio - Dino Buzzati

Marco Archetti è nato a Brescia nel 1976. È scrittore di narrativa e teatro e collabora con quotidiani e riviste tra cui "Il Foglio".

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo "Lola Motel" (2004), "Vent'anni che non dormo" (2005) «Maggio splendeva» (2006), «Gli asini volano alto (2009), "Sabato, addio" (2011) e "Sette diavoli" (2012) (ambientati a Brescia in epoche diverse), "I giorni non si scavalcano» (2015), "Effetto Farfalla: la mia vita raccontata a Marco Archetti» (2015). 

Nel 2014, a quarant'anni dalla strage di piazza Loggia, ha pubblicato sul Corriere della Sera le biografie delle otto vittime della bomba, oggetto di un adattamento per una serata di lettura pubblica promossa dal Teatro Stabile di Brescia e raccolte poi nel libro "Una specie di vento" (2018). 

Tra le produzioni teatrali ricordiamo l'adattamento del romanzo "La Storia" di Elsa Morante, "La parola giusta", monologo che racconta le stragi di piazza Fontana e di piazza Loggia e "In piena luce, raccontando Primo Levi".

In un' intervista ha detto "Scrivere mi fa schifosamente felice quanto più mi affatica, quanto più esige da me, perché mi sta dando la grande possibilità di affinare il mio sguardo sul mondo, che poi è la cosa che mi interessa di più".

rialti_edited.jpg

Edoardo Rialti

17 Maggio - Albert Camus

Edoardo Rialti è traduttore di letteratura anglo-americana e letteratura fantasy per Mondadori, Marietti, Lindau (Gargoyle, Multiplayer). Tra gli altri ha tradotto e curato opere di G.R.R. Martin, C. S. Lewis, J. Abercrombie, P. Brown, O. Wilde, W. Shakespeare.

Editor de "L'Indiscreto", sulle pagine de “Il Foglio” si occupa di critica letteraria e ha scritto le biografie a puntate di J. R. R. Tolkien, G. K. Chesterton, C. S. Lewis, C. Hitchens, da cui le pubblicazioni per Cantagalli “L’uomo che ride” ed “Un’ infinita sorpresa”, “La lunga sconfitta, la grande vittoria”. 

Ha insegnato letteratura comparata in Italia e Canada.